Covid-19, nuovi aiuti comunali per fronteggiare la crisi

Informazioni Generali

  • 23/04/2021
  • Comunicato Stampa del 23 aprile 2021

Nel 2020 per attenuare le pesanti conseguenze della pandemia che, oltre ad immense sofferenze per la salute e le condizioni dei cittadini ha comportato pesanti perdite economiche per numerose attività costrette a parziali o totali chiusure e limitazioni, il Comune ha destinato un’ingente somma pari circa a 1,25 milioni di euro.

Di questi, quasi 800 mila euro sono stati destinati all’abbattimento della Tari – diminuita di oltre l’80 per cento – corrisposta quindi per il solo periodo di reale attività che ha contraddistinto l’anno 2020. Per il resto, furono previste altre importanti misure per ridurre la tassa di occupazione di suolo pubblico, azzerare i canoni di utilizzo di palestre e centri sportivi, limitare i canoni di affitto degli alloggi comunali. Oltre, ovviamente, agli aiuti rivolti agli ammalati, alle loro famiglie, agli anziani, a chi si è trovato a vario titolo in difficoltà.

“Nonostante qualche luce si intraveda in fondo al tunnel della crisi sanitaria”, sottolinea il sindaco Luca Santambrogio, “l’emergenza continua e l’Amministrazione comunale vuole essere ancora una volta a fianco delle attività economiche fortemente penalizzate dalle restrizioni che hanno caratterizzato anche questo inizio 2021”.

“In particolare – prosegue il Sindaco – nella Giunta di mercoledì 21 abbiamo deliberato nuove importanti misure:

  • L’ esenzione per 2 mesi dal pagamento della tassa sui rifiuti 2021 per le attività commerciali obbligate alla chiusura dai provvedimenti normativi statali e/o regionali finalizzate al contenimento della diffusione del Covid-19 inclusi bar e ristoranti;
  • L’esenzione per 5 mesi dal pagamento della tassa sui rifiuti 2021 per palestre, piscine, centri culturali, sociali e ricreativi;
  • L’esenzione per l’anno 2021 dal pagamento del canone mercatale e del canone unico relativo all’occupazione di spazi ed aree pubbliche per le attività di pubblico esercizio (bar, ristoranti, ecc.);
  • L’agevolazione, anche valutando la soppressione temporanea di stalli di sosta, dell’utilizzo di spazi pubblici a favore delle attività all’aperto degli esercenti di somministrazione alimenti e bevande;
  • L’utilizzo gratuito, previa autorizzazione da parte degli uffici competenti, di spazi pubblici per l’effettuazione di attività sportiva da parte di associazioni, società e/o gruppi sportivi amatoriali;
  • La sospensione dei canoni concessori dovuti dalle Associazioni e Società sportive per l’utilizzo di strutture di proprietà comunale sino al 31 agosto 2021.”

“Anche questi ulteriori contributi”, precisa l’assessore alla Programmazione economica Fabio Mariani, “si fondano sulle possibilità consentite dalle normative nazionali e comunitarie, percorrendo da parte nostra ancora, e fino in fondo, una strada volta a sostenere l’economia locale in questi momenti di grande difficoltà. Siamo in costante contatto con le varie associazioni di categoria, con i commercianti e con i rappresentanti delle varie attività e da parte nostra stiamo facendo il possibile per dare loro tutto il sostegno possibile. Ne sono un esempio questi aiuti, così come molte altre iniziative quale ad esempio il portale Garzone”.

“Un sostegno importante che è possibile alla luce di una situazione di bilancio assolutamente salda”, puntualizza l’assessore al Bilancio Umberto Sodano. “Questo grande sforzo dell’Amministrazione per alleviare le problematiche sociali ed economiche della cittadinanza che abbraccia ormai due anni era ed è nella totale e completa disponibilità del bilancio comunale”.

torna all'inizio del contenuto