Bando alloggi SAP

Informazioni Generali

  • 17/03/2021 - 30/04/2021
  • Informazioni generali

Il Piano di Zona dell’Ambito di Seregno (che comprende i Comuni di Barlassina, Ceriano Laghetto, Cogliate, Giussano, Lazzate, Lentate sul Seveso, Meda, Misinto, Seregno, Seveso) dalle ore 17:00 del 16 marzo alle ore 16:00 del 30 aprile 2021 apre il nuovo Avviso Pubblico per la raccolta delle domande di assegnazione in locazione di alloggi SAP-Servizi Abitativi Pubblici (case popolari).

I requisiti di partecipazione e le tutte le opportune informazioni sono dettagliate nel testo integrale dell’Avviso Pubblico che si invita a leggere con attenzione.

GLI APPUNTAMENTI VANNO FISSATI TELEFONANDO AL NUMERO 0362396528 DAL LUNEDI' AL GIOVEDI' DALLE ORE 8:30 ALLE ORE 12:30

Si ritiene di informare preliminarmente che:

La domanda di alloggio può essere presentata esclusivamente in modalità telematica attraverso l’apposita piattaforma regionale raggiungibile all’indirizzo: https://www.serviziabitativi.servizirl.it

E' pertanto necessario disporre:

  1. delle credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale)
  2. di tessera sanitaria e relativo PIN che si può chiedere:
  • presso Asl (previo appuntamento 0362.984800 il martedì, mercoledì e venerdì dalle 8,30 alle 12,30)
  • presso il Punto Servizi al cittadino (previo appuntamento al numero 0362.396221 SOLO il lunedì e giovedì dalle 8.45 alle 12.30)
  • presso l'Ufficio Urp (previo appuntamento al numero 0362.396613 dal lunedì al mercoledì dalle 9: alle 12:30)

L’accesso è possibile anche con Carta Identità Digitale purché si disponga dell’app CieID su smartphone e relativo PIN

  • è infine richiesto un indirizzo di posta elettronica e un cellulare smartphone per la fase di registrazione sulla piattaforma informatica.

 

Cosa serve:

  • una marca da bollo da 16 euro (può essere eventualmente pagata on-line con carta di credito);
  • l’attestazione ISEE valida per l’annualità 2021 (è esclusa la possibilità di fare domanda se il valore è superiore ad euro 16.000);
  • l’eventuale documentazione inerente: il rilascio dell’alloggio (sfratto) e il certificato di antigienicità alloggio;
  • la conoscenza: dei dati anagrafici e dei codici fiscali di tutti i componenti del nucleo familiare; del numero di anni di residenza in Regione Lombardia e nell’attuale Comune da parte del richiedente e nel caso di disabili presenti nel nucleo la relativa percentuale certificata;
  • i cittadini extraUE devono avere il permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo, oppure il permesso di soggiorno almeno biennale con contestuale svolgimento attività lavorativa oppure devono beneficare di un trattamento uguale a quello riservato ai cittadini italiani ai fini dell’accesso agli alloggi sap.

    Non è invece più richiesto:

  • il requisito della residenza anagrafica o attività lavorativa di almeno 5 anni in Regione Lombardia nel periodo precedente la domanda;
  • l’attestazione di indigenza rilasciata dal Servizio Sociale comunale. Tale condizione si intenderà accertata dal possesso di un’attestazione ISEE pari o inferiore ai 3.000 euro;
  • ai cittadini extra UE di presentare la specifica documentazione diretta ad attestare il mancato possesso di alloggi adeguati nel paese di provenienza. Per tutti i richiedenti, la verifica in ordine all’assenza della titolarità del diritto di proprietà o di altri diritti reali di godimento su beni immobili adeguati alle esigenze del nucleo familiare ubicati all’estero, sarà effettuata attraverso la documentazione fiscale e la dichiarazione ISEE presentata.

 

La domanda può essere compilata on-line su qualsiasi postazione informatica (anche a casa).

Se si desidera invece essere supportati – fermo restando che la responsabilità delle dichiarazioni effettuate è sempre e comunque personale – è possibile accedere alla postazione assistita comunale richiedendo appuntamento:

  • all’Ufficio Servizi Sociali, P.za Municipio 4, previo appuntamento al numero: 0362/396528 o via e-mail: servizi.sociali@comune.meda.it (attivo dal lunedì al giovedì dalle ore 8,30 alle 12,30).

 

Si raccomanda di presentarsi all’appuntamento con tutto quanto sopra indicato perché non si assicura che sarà possibile fissare un nuovo appuntamento, in ragione delle numerose richieste di assistenza che si prevede di ricevere.

Per lo stesso motivo si evidenzia che avranno priorità di accesso alla postazione comunale i cittadini residenti a Meda.

 

torna all'inizio del contenuto