Autenticazione di firma (atto di notorietà, atto di delega)

Descrizione Procedimento

Consiste nell’attestazione di un pubblico ufficiale che la firma è stata apposta in sua presenza, dopo essersi accertato dell’identità della persona che sottoscrive.
L’autentica deve essere prescritta da una precisa norma di legge o di regolamento.
L’autentica di firma è possibile per:

  • dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà fatte per attestare fatti, stati e qualità personali di cui il dichiarante sia a diretta conoscenza riguardanti se stesso e altre persone, non autocertificabili, da presentare a soggetti privati (banche, assicurazioni, etc.);
  • deleghe per la riscossione di benefici economici (esempio pensioni) da parte di terze persone.

Requisiti

COSA OCCORRE:

  • Modulo compilato (vd. sotto);
  • presenza allo sportello della persona che sottoscrive la dichiarazione e sua carta di identità;
  • 1 marca da bollo da Euro 16,00.

TEMPI:
L’autentica della firma viene fatta al momento della presentazione della dichiarazione sostitutiva.

COSTI:
Diritti di segreteria: Euro 0,52

NON TUTTI SANNO CHE:
Le dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà e le istanze da produrre a pubbliche amministrazioni e a gestori di pubblici servizi non prevedono l’autenticazione della sottoscrizione; possono essere presentate direttamente al dipendente addetto, ovvero compilate ((utilizzando il modulo GENERICO qui sotto), sottoscritte e presentate unitamente a fotocopia di un documento di identità.Solo nel caso in cui l’istanza e la dichiarazione riguardino la riscossione da parte di terzi di benefici economici, benché destinate a pubbliche amministrazioni e gestori di pubblici servizi, la sottoscrizione andrà autenticata.

NOTE:
Non si possono autenticare dichiarazioni aventi valore negoziale (es. manifestazioni di intenti, di volontà, procure, accettazioni, rinunce, quietanze liberatorie, ecc.).

torna all'inizio del contenuto