Servizio assistenza domiciliare anziani

Descrizione Procedimento

Assistenza domiciliare secondo un Piano di Assistenza Individualizzato (P.A.I.) definito dall’assistente sociale e sottoscritto dall’interessato.

Il Piano di Assistenza Individualizzato (P.A.I.) può essere aggiornato periodicamente da parte dell’Assistente sociale, secondo lo stato di bisogno dell’assistito ed alle esigenze organizzative generali del servizio.

L’operatività del P.A.I. viene sospesa in caso di ricovero temporaneo dell’assistito in strutture sanitarie e/o assistenziali od in caso di altre assenze preventivamente ed obbligatoriamente comunicate dall’assistito.

Il servizio viene erogato per conto del comune da un ente gestore in convenzione o accreditato.

Cosa occorre

Il cittadino residente o coloro che agiscono per suo conto presentano domanda di ammissione al S.A.D. presso lo sportello dei Servizi alla Cittadinanza, compilando l’apposito schema di domanda.

Alla domanda dovrà essere allegata apposita dichiarazione sostitutiva unica, resa ai sensi delle vigenti disposizioni normative, compilando il modulo concernente le informazioni necessarie per la determinazione dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente, (ISEE) e stabilire la contribuzione dell’utente al servizio. Nella domanda deve essere altresì dichiarato ogni altro elemento utile ad individuare l’effettiva situazione economica del richiedente e del suo nucleo familiare, con particolare riguardo alla stato di non autosufficienza o inabilità .

L’Assistente sociale competente istruisce la domanda, effettuando colloqui e compiendo una visita domiciliare presso l’abitazione dell’assistito, valutando la situazione personale e sociale dello stesso, al fine di determinarne lo stato di bisogno.

Sulla base delle risultanze dell’istruttoria l’Assistente sociale formula un idoneo Piano di Assistenza Individualizzato (P.A.I.) , il quale viene portato a conoscenza e sottoscritto dal richiedente; viene proposta determina per la presa in carico al servizio e annotazione dell’ impegno di spesa e accertamento per eventuale entrata per contribuzione al servizio

Tempi

Visita domiciliare entro 10 giorni dalla richiesta.Stesura P.A.I. entro 10 giorni dalla visita domiciliare.Proposta determinazione ammissione al servizio entro 5 giorni.

Comunicazione di ammissione al servizio entro 3 giorni.

Per i servizi svolti mediante accreditamento la liquidazione del contributo viene effettuata entro i termini stabiliti dalla convenzione.

Costi

Il costo del servizio varia in base alla certificazione Isee.

Norme comunali o superiori

Legge 1/1986Legge 328/00Regolamento per la disciplina degli interventi sociali comunali

torna all'inizio del contenuto