Attività produttive – artigianali- industriali – di servizio – depositi

Descrizione Procedimento

Chiunque intenda adibire o utilizzare costruzioni o parti di esse nel territorio comunale , per avviare, modificare o ampliare una attività lavorativa o un deposito di materiali anche all’aperto DEVE INOLTRARE PREVENTIVAMENTE AL SUAP del Comune dove intende svolgere l’attività la Segnalazione di Inizio Attività (SCIA) sul portale “www.impresainungiorno.gov.it”

Modalità

Per l’ AVVIO DI ATTIVITA’ PRODUTTIVA (*) O DI DEPOSITO (**) deve essere allegata alla SCIA la seguente documentazione,

  • – PLANIMETRIA IN   SCALA 1:100 CON IL LAYOUT DEI MACCHINARI 
  • – RELAZIONE CICLO PRODUTTIVO    
  • – RELAZIONE PREVISIONALE DI IMPATTO ACUSTICO redatto da tecnico abilitato
  •  
  • – Eventuali AUTOCERTIFICAZIONI di :
  • esenzione Certificato Prevenzione Incendi 
  • attività non soggetta ad autorizzazioni per Emissioni in atmosfera né a comunicazione di “inquinamento scarsamente rilevante”
  • che l’attività rientra nei limiti previsti dal Piano di Zonizzazione Acustica Comunale, utilizzando la modulistica qui pubblicata
  • modalità di conferimento rifiuti per attività non soggetta ad autorizzazione 
  •  
  • ATTESTAZIONE PAGAMENTO DIRITTI SUAP come da tabella pubblicata sul sito web comunale

ATTIVITA’ PRODUTTIVA (*):lavorazione e trasformazione materie prime e semilavorari (industriali, manifatturiere, artigianali

DI DEPOSITO (**) stoccaggio e commercio all’ingrosso di materia prime, semilavorati e prodotti finiti

 

Non sono soggette a Scia:

  • laboratori artigianali che impiegano fino a 3 addetti adibiti a prestazioni che:
  • – non producano con impianti o macchine emissioni in atmosfera ai sensi del D.lgs 152/2006
  • – abbiano scarichi idrici assimilabili a quelli di tipo civile
  • – non producano rifiuti speciali pericolosi ai sensi del d.lgs 152/2006
  • – non abbiano un significativo impatto rumoroso con l’ambiente
  • studi professionali
  • depositi e magazzini annessi all’attivita’ gia’ soggetta ad adempimento ( scia-autorizzazione comunicazione)

Va tuttavia evidenziato che SONO in ogni caso ASSOGGETTATE all’obbligo di presentazione della SCIA le attività che, pur con meno di 3 dipendenti, siano:

• industrie insalubri quali officine per lavorazione di metalli, falegnamerie, tipografie, friggitorie, lavanderie a secco (vedi elenchi delle attività riportati nel Decreto Ministero della Sanità 5 settembre 1994) precedentemente soggette al cd.  “NOE” - nulla osta esercizio;

• attività quali autolavaggio, autofficina, elettrauto, stoccaggio e trasporto rifiuti (vedi Deliberazione Giunta Comunale 24 febbraio 1998, n. 1185.020 )  precedentemente soggette a NOE - nulla osta esercizio

• attività di deposito/movimentazione merci e automezzi diversi dai depositi (vedi punto 6 dell’allegato 3C della Deliberazione Giunta Regionale 14 maggio 1999, n. 6/43036)

• deposito mezzi adibiti al trasporto collettivo passeggeri.



 

 

torna all'inizio del contenuto

Contattaci